VISITE ED ESCURSIONI


La scuola organizza delle interessanti escursioni ad alcuni tra i luoghi più affascinanti della Repubblica Dominicana. In questo modo gli studenti della scuola hanno la possibilità di scoprire le bellezze naturali di questa splendida isola. Qui di seguito sono indicate alcune tra le più interessanti visite organizzate dalla scuola.


Puerto Plata Punta Rucía Jarabacoa Penisola di Samaná Quartiere coloniale


Puerto Plata

Situata sulle rive dell'oceano, all'ombra della montagna "Pico Isabel de Torres", Puerto Plata deve il suo nome a Cristoforo Colombo che l'11-01-1493, guardando il monte e le rive verdeggianti dalla sua caravella, vide la luce del sole che riflettendosi nella baia faceva pensare a un mare di monete d'argento scintillanti. In città si visita il forte di San Felipe, si prende la teleferica per arrivare in cima al monte da cui si gode uno spettacolare panorama e si visita pure una fabbrica locale di sigari. Torna su


Fuerte San Felipe Panorama dal Pico Isabel de Torres Fuerte San Felipe

Immagini del Fuerte di San Felipe e una stupenda vista su Puerto Plata dal Pico Isabel de Torres



Fabbrica di sigari dominicani Fabbrica di sigari dominicani Fabbrica di sigari dominicani

Visita di una fabbrica di sigari



Punta Rucía

Playa Punta Rucía è una bella spiaggia semicircolare piuttosto isolata della zona nord occidentale della Repubblica Dominicana. Si trova vicino ad un caratteristico villaggio di pescatori, ma l'attrattiva principale di questa escursione è data dalla visita ad uno spettacolare piccolo atollo di sabbia bianca che si trova in mare aperto ad alcuni chilometri da Punta Rucía. Torna su


Punta Rucía



Punta Rusia-Hispaniola Punta Rusia-Hispaniola Punta Rusia-Hispaniola



Punta Rucia-Hispaniola Punta Rucia-Hispaniola Punta Rucia-Hispaniola

Splendide immagini della spiaggia di Punta Rucía e dell'atollo "Isla Paraiso"



Jarabacoa

Jarabacoa, situata a 800 metri sul livello del mare, si trova nei pressi della Cordillera Central dove spiccano le più alte cime dei Caraibi. Ciò che rende Jarabacoa un posto speciale sono le sue bellezze naturali tra cui alcune suggestive cascate, ognuna delle quali termina in un'invitante piscina naturale. Torna su


Cascate Jarabacoa Alpi Dominicane Cascate Jarabacoa

Le cascate di Jarabacoa e uno scorcio dei monti della Cordillera Central



Penisola di Samaná

La penisola di Samaná, ricoperta di rigogliose foreste, offre al visitatore alcuni luoghi incantevoli da visitare; le splendide spiagge di Las Terrenas, le suggestive cascate di El Limón, Cayo Levantado, un'isolotto all'imbocco della Baia di Samaná e la stupenda ed appartata Playa Rincón. Questa regione orientale della Repubblica Dominicana, caratterizzata da fitte foreste, insenature e lagune nascoste fu in passato rifugio di pirati che sferravano i loro attacchi contro i galeoni spagnoli. La Baia di Samaná è infatti un vero e proprio cimitero di navi, alcune distrutte dagli uragani e altre depredate e poi affondate dai pirati. Torna su


Cabo Francés Las Terrenas Cascate El Limón Cayo Levantado Playa El Rincón


Cabo Francés

Sulla strada che porta da Sosúa alla penisola di Samaná, gli studenti della scuola hanno modo di osservare il bellissimo panorama di Cabo Francés e visitare una piantagione di frutta tropicale del posto. Torna su


Cabo Francés Cabo Francés

Cabo Francés



Piantagione tropicale Piantagione tropicale Piantagione tropicale

Visita di una piantagione di frutta tropicale



Las Terrenas

Las Terrenas si trova sulla costa settentrionale della penisola di Samaná ed è nota per le sue lunghe spiagge bordate da palme di cocco e dall'acqua cristallina. Gli studenti in visita alla penisola alloggiano in un bel bungalow di questa cittadina. Las Terrenas è infatti un ottimo punto di partenza per visitare gli altri suggestivi luoghi della zona. Torna su


Playa Bonita Las Terrenas-Spiaggia Playa Bonita

Scorci delle spiagge di Las Terrenas tra cui Playa Bonita



Alloggio Las Terrenas Cena a Las Terrenas Alloggio Las Terrenas

L'alloggio di Las Terrenas e cena in veranda degli studenti



Cascate El Limón

A non molta distanza da Las Terrenas si trovano le suggestive cascate di El Limón, alte circa 50 metri e che si raggiungono prima con un tragitto in bus e poi o a cavallo o a piedi attraverso la foresta. La piscina che si forma ai piedi della cascata è l'ideale per un bagno rinfrescante. Torna su


Cascate El Limón



Cascate El Limón Cascate El Limón Cascate El Limón

Le cascate "El Limón"



Cayo Levantado

Alcuni chilometri al largo della città di Samaná, vicino all'ingresso dell'omonima Baia, c'è Cayo Levantado, una piccola isola ricoperta di vegetazione lussureggiante, con un paio di splendide spiagge e con un'invitante acqua turchese. Torna su


Cayo Levantado Cayo Levantado Cayo Levantado

Cayo Levantado



Playa El Rincón

All'estremità orientale della penisola di Samaná si trova l'incontaminata playa El Rincón, una spiaggia semi deserta lunga 4 chilometri, protetta da una piantagione di palme da cocco. Si tratta di una spiaggia di incomparabile bellezza tant'è che il "Condé Nast Traveller" l'annovera tra le 10 spiagge più belle dei Caraibi. Torna su


Playa El Rincón Playa El Rincón Playa El Rincón



Playa El Rincón



Playa El Rincón Playa El Rincón Playa El Rincón



Quartiere coloniale

Il quartiere coloniale di Santo Domingo, prima città fondata dagli europei nel Nuovo Mondo, si trova sulla riva occidentale del fiume Ozama e fu agli inizi del XVI secolo il punto di sbarco delle navi spagnole, mentre oggi si erge a monumento di un'epoca in cui la Spagna era una superpotenza a livello mondiale. La "Zona Colonial" è un vero gioiello di antica architettura coloniale ed è stato completamente ristrutturato in occasione delle celebrazioni del quinto centenario dell'arrivo di Colombo. Molti sono i resti e i monumenti in stile ispano-moresco che si possono visitare tra cui l'Alcazar di Diego Colombo, la Catedral Primada de America, la stessa che Sir Francis Drake occupò nel 1586 durante le sue scorrerie, la prima strada lastricata costruita dagli spagnoli oltre alle rovine del primo ospedale e della più antica fortezza europea esistente. Torna su


Quartiere coloniale



Alcazar di Colombo Alcazar di Colombo Calle las Damas

Da sinistra: l'Alcazar di Diego Colombo, splendido palazzo/fortezza e residenza del figlio di Colombo; plaza de la Hispanidad, dove oltre all'Alcazar si trova la statua a Nicolás de Ovando che fece ricostruire Santo Domingo sulla riva occidentale del Río Ozama dopo un uragano; calle las Damas, la prima strada lastricata delle Americhe che fu costruita nel 1502 e prese il nome dalla moglie di Diego Colombo e dalle dame sue amiche che erano solite passeggiarvi ogni pomeriggio.



La cattedrale di Santo Domingo



La cattedrale di Santo Domingo Targa UNESCO Parque Colón

Da sinistra: la cattedrale di Santo Domingo (in alto la navata centrale); la targa dell'UNESCO che dichiara la città coloniale di Santo Domingo patrimonio culturale mondiale; il Parque Colón, di fronte alla cattedrale, con la statua di Cristoforo Colombo.




"Per ricevere gratuitamente il catalogo della scuola"

BACK HOME SCUOLE HOME PAGE NEXT